sapienza
titolo_logo
home
mmgs15
contatti



CONTENUTI & FINALITA'

CAMPO DI APPLICAZIONE E MERCATO DI RIFERIMENTO

Il campo di applicazione del Master è costituito dai patrimoni immobiliari e urbani di proprietà pubblica e privata concentrati o diffusi sul territorio, che rappresentano un complesso sistema di risorse fisiche tra loro assai diversificate (per età, localizzazione, tipologia, funzioni, proprietà, ecc.) ed esprimenti ingenti valori economici, storici, sociali ed architettonici.
Il Master è strettamente relazionato al nuovo comparto di mercato dei servizi di Asset, Property, Facility 
& Energy Management, finalizzati alla gestione e alla valorizzazione dei patrimoni immobiliari e urbani [1].
Questo nuova filiera di mercato sta mostrando negli ultimi anni una decisiva ed imponente progressione, a fronte di una potenziale domanda di "servizi integrati" e di "global service" (finora in gran parte sommersa o inevasa) stimata in oltre 140 miliardi di euro/anno (di cui oltre 33 miliardi di euro/anno nel solo settore dei patrimoni immobiliari pubblici) e di un effettivo mercato che ha già oggi superato la soglia dei 35 miliardi di euro (fonte: Cresme). 

AMBITI TEMATICI ED OBIETTIVI FORMATIVI 

Gli ambiti tematici del Master sono correlati allo sviluppo e al governo dei servizi di Asset, Property, Facility & Energy Management per i patrimoni immobiliari e urbani, che implicano ormai attività sempre più complesse, articolate ed applicate ad operazioni quanto mai diversificate ed interagenti, tra cui in particolare:
-     il censimento e l'anagrafica dei beni;
-     l'auditing e la due diligence dei beni;
-    la progettazione, la programmazione, l'organizzazione, l'esecuzione, il controllo e il monitoraggio dei diversi servizi (in forme "internalizzate", "esternalizzate", di "global service", ecc.);
-      il benchmarking dei servizi;
-      la gestione delle diverse forme di procurement dei servizi;
- la progettazione, l'integrazione e la gestione dei sistemi informativi "dedicati".
Per un approccio razionale, efficiente e in qualità a tutte queste complesse attività appare oggi più che mai indispensabile il fondamentale supporto di nuove figure e competenze professionali di impronta manageriale in grado di coniugare ed affrontare in una logica di "integrazione" i diversi aspetti e problemi che caratterizzano la gestione e la valorizzazione dei patrimoni immobiliari e urbani (fronte committenza pubblica e privata e fronte imprese).
In questo contesto, il Master si pone il seguente obiettivo formativo:
-       rispondere alla sempre più crescente domanda di formazione, aggiornamento e specializzazione di nuove figure professionali dedicate al management dei servizi per i patrimoni immobiliari e urbani, proveniente da enti pubblici e privati proprietari o gestori di patrimoni (enti centrali e locali, aziende sanitarie, agenzie e società pubbliche, istituti bancari, istituti assicurativi, istituti previdenziali, fondazioni, condomini, ecc.) e da imprese e società operanti nel campo dei servizi di manutenzione, gestione e valorizzazione di beni immobiliari e urbani (società di servizi, imprese di costruzione, società e fondi immobiliari, aziende municipalizzate, ecc.) e da soggetti e strutture operanti in ambito tecnico-professionale (studi e società di architettura e di ingegneria, studi legali, società di consulenza, ecc.).
Il Master, in questa direzione, può offrire significative opportunità per:
-       acquisire in forma sistematica know how tecnico e manageriale specialistico interdisciplinare che non è agevole costruire in altre sedi e con altre modalità ("problem setting" & "problem solving");
-       interfacciarsi ed interagire con qualificati operatori del mercato (partner del Master) presso i quali accreditarsi anche al fine di possibili prospettive occupazionali ("placement aziendale").

DESTINATARI

Il Master è rivolto in particolare a:
- dirigenti e funzionari di enti pubblici centrali e locali, di aziende sanitarie, di agenzie e società pubbliche, di istituti bancari, assicurativi e previdenziali, di fondazioni, ecc.;
- dirigenti e tecnici di società di servizi, di imprese di costruzioni, di società e fondi immobiliari, di aziende municipalizzate, ecc.;
- liberi professionisti (architetti, ingegneri, geometri, urbanisti, consulenti tecnici e immobiliari, avvocati, amministratori di condomini, ecc.).
I partecipanti devono essere in possesso di laurea triennale, laurea specialistica o laurea vecchio ordinamento nelle discipline indicate nel bando (Architettura, Ingegneria, Urbanistica, Informatica, Scienze Economiche, Scienze Giuridiche, ecc.)
.

ATTIVITÀ FORMATIVA

Il Master è svolto in lingua italiana. L'attività formativa è pari a 1.500 ore di impegno complessivo, di cui almeno 300 ore dedicate all'attività di didattica frontale e 100 ore dedicate alla prova finale. Le restanti ore saranno impiegate per le seguenti attività formative: stage, seminari e convegni.
La didattica annuale del Master è articolata in moduli specialistici affidati ciascuno ad un docente responsabile ed è impostata secondo un approccio multidisciplinare, contemplando il coinvolgimento di un qualificato team di docenti universitari e di esperti esterni e prevedendo argomenti in linea con finalità atte a sviluppare specifici profili porfessionali, tenendo conto della relativa costante evoluzione.
Al fine di saldare strettamente "teoria" e "prassi", i contenuti didattici sono sviluppati integrando e alternando momenti formativi tradizionali (interventi ex cattedra di inquadramento problematico e di approfondimento teorico ed informativo) con "case study" metodologico-operativi e momenti di confronto allargato (esperienze sul campo, "best practice", applicazioni in contesti reali, confronto su tematiche "focus").
In funzione dei suddetti criteri, sono state definite le seguenti macro-aree didattiche:
-       moduli didattici introduttivi
-       moduli didattici area mercato e normativa                        
-  
moduli didattici area Asset, Property, Facility & Energy Management
-       moduli didattici area sistemi informativi
-       interventi area workshop e briefing.
Gli specifici contenuti  dei singoli moduli sono indicati nel programma didattico del Master.
L'attività di stage prevede l'effettuazione da parte di ogni singolo iscritto di un periodo di pratica formativa direttamente "sul campo", presso le sedi di operatori del mondo della committenza e/o di imprese pubbliche e private, tra cui i "partner" del Master.
Il piano di attività (project work) e gli aspetti organizzativo-logistici saranno definiti in apposite convenzioni tra l'Università e i soggetti ospitanti lo stage.
Al termine del Master dovrà essere sostenuto un esame finale per il conseguimento del titolo con discussione di una tesi monografica il cui argomento dovrà essere concordato preventivamente con il Direttore del Master da parte di ogni singolo iscritto (oggetto: modelli, servizi, tecnologie, norme, strumenti, case study, ecc. per la/nella gestione integrata dei patrimoni immobiliari e urbani).

STRUTTURA DIDATTICA

Partecipano al Consiglio Didattico-Scientifico i seguenti Docenti della Sapienza Università di Roma: Prof. Ing. Marco Casini, Prof. Ing. Fabrizio Cumo, Prof. Arch. Silvano Curcio, Prof. Ing. Livio de Santoli, Prof. Ing. Francesco Mancini, Prof. Giuseppe Piras (Direttore). Nella struttura didattica figurano docenti universitari ed esperti, manager e tecnici operanti in particolare presso enti committenti pubblici e privati, associazioni imprenditoriali di categoria, imprese di settore e società di consulenza.

INFORMAZIONI

Segreteria tecnica
tel. 06.49919172 - 06.3610695 - fax 06.49919171
mastermgv@uniroma1.it


[1]              
-  Asset Management: gestione del complesso di strategie e attività di investimento finalizzate alla massimizzazione del valore di un portafoglio immobiliare attraverso l'allocazione di capitali in progetti e/o iniziative immobiliari (acquisto, cartolarizzazione, dismissione, realizzazione, trasformazione d'uso, riqualificazione, gestione, valorizzazione di immobili).
-  Property Management: gestione del complesso di servizi di natura tecnico-amministrativo-commerciale finalizzati al conseguimento di un "reddito periodico" e/o di un "capital gain" da un patrimonio immobiliare.
-  Facility Management: gestione integrata dei servizi di supporto per il funzionamento, la fruizione e la valorizzazione dei beni immobiliari e urbani.
- Energy Management: gestione integrata del complesso di servizi energetici rivolti agli edifici finalizzati alla razionalizzazione e all'ottimizzazione delle prestazioni e dei consumi e alla riduzione delle emissioni inquinanti.